Torna a Eventi FPA

Comunicati stampa Manifestazione

Oggi nella giornata di chiusura di FORUM PA 2016 il primo momento di confronto sul FOIA a una settimana dalla sua approvazione

Un FOIA per l’Italia: prime reazioni e commenti”: è questo l’evento in cui si sono discusse  potenzialità e criticità del FOIA, ma soprattutto le modalità per far sì che esso diventi strumento per la creazione di un nuovo rapporto tra Stato e cittadini, sventando il rischio che si trasformi in una semplice ulteriore incombenza. Un acceso dibattito a cui il pubblico ha risposto con fervore, mentre al tavolo (figurato), moderato da Alessandro Longo, direttore responsabile di Forumpa.it, hanno preso parte, oltre al direttore di FPA Gianni Dominici anche Roberto Basso, portavoce del Ministro dell’Economia; la giornalista Rosy Battaglia; Ugo Bonelli, consulente di DINTEC – Stati Generali Innovazione; Claudio Canetri, Segretario Generale della Regione Lazio; Claudio Cesarano di Diritto Di Sapere; Fernanda Faini, Responsabile Assistenza giuridica e-gov e open gov della Regione Toscana; e Mirella Liuzzi, deputata del Movimento5Stelle.

“Come affermato anche dal Ministro Madia, il Freedom of Information Act ha rappresentato un banco di prova importante per sperimentare nuove forme di interazione, coinvolgimento e partecipazione dei portatori di interesse. FPA da oltre vent’anni è tra i più convinti sostenitori di questa visione: il nostro auspicio è che l’instaurazione di un rapporto virtuoso di collaborazione tra chi governa e i cittadini si accrediti come metodo diffuso. Un cambio di paradigma, insomma, che consenta di superare la prassi finora purtroppo prevalente della partecipazione vaga riconoscendo nei cittadini qualificati portatori di competenze, soluzioni e risorse, non solo di bisogni e nello Stato un partner in grado di guidare e abilitare la società verso un modello collaborativo”. Con queste parole il Direttore di FPA Gianni Dominici commenta il varo definitivo da parte del Governo Renzi, lo scorso 19 maggio, del primo degli undici decreti attuativi della Riforma della PA.

Nonostante il testo definitivo mantenga gli impegni presi dal Ministro Madia rispetto ai punti più critici del disegno di legge, sui quali riserve erano state espresse sia dal Consiglio di Stato che da FPA, da molti anni impegnato sul fronte della trasparenza dell’amministrazione pubblica, dell’open government e degli open data, ancora qualche perplessità resta. “Il testo è molto migliorato, ma ancora non è perfetto – ha notato Fernanda Faini, membro anche di FOIA4Italy –. Le eccezioni sono ancora troppo ampie e, seppure esistano le linee guida di Anac, non ci sono sanzioni”, anche se, in realtà, alcuni profili sanzionatori esistono, fa sapere Claudio Canetri. Il portavoce del Mef ha sottolineato: “C’è bisogno di un adeguamento per accogliere il FOIA, bisogna cambiare la cultura interna: le buone norme non bastano. Questo Governo ha dimostrato come le riforme possano essere migliorate grazie al contributo della cittadinanza attiva. Ora la sfida è creare utenti in grado di fruire dei dati a loro disposizione”.

Il FOIA è certo un passo avanti, se si pensa che partivamo praticamente da zero – è il parere dell’onorevole Liuzzi – ma ha ancora grossi limiti, che ne segneranno il percorso, per esempio i limiti legati all’ampliamento dell’ambito di applicazione per le Fondazioni. Ma si può sempre migliorare

“Ora l’obiettivo è quello di accompagnare una riforma così importante con strumenti legislativi adeguati – aggiunge Dominici – in particolar modo sotto forma di linee guida semplici e chiare che accompagnino le amministrazioni a gestire al meglio l’introduzione delle nuove norme sulla trasparenza”. Un’azione di sostegno ed indirizzo che non può assolutamente prescindere da un’adeguata formazione dei dipendenti pubblici, pena lasciare la norma alla lettera morta, impedendone la reale attuazione.

 


Ufficio stampa della Manifestazione FORUM PA 2016
Mec&Partners
tel. 051 4070658
Patrizia Semeraro | [email protected] |  347 6867620
Luciana Apicella | [email protected] | 335 7534485
Tiziana Arena | [email protected] | 327 6682158

Ufficio Stampa FPA
Michela Stentella, Eleonora Mosetti | [email protected] | tel. 06 684251

 

Allegati

Torna a Comunicati Stampa Manifestazione